sabato 26 febbraio 2011

SEGNALIBRI

Care creative, tra qualche giorno a scuola allestirò un mercatino di libri usati. Per questo motivo mi sono divertita a fare dei segnalibri.
Basta un po’ di cartoncino, qualche pezzo di lana e tanta tanta creatività.
Ecco atri modelli che ho realizzato, ma nei prossimi giorni ne arriveranno altri…
Buona serata
maestra Valentina

venerdì 25 febbraio 2011

STAMPI CON VERDURE

Cosa occorre:

Verdure
- carciofo per Pippo
- cipolla per Antonietta
- fagiolino per Giorgetto
- carota per Pio Pio
Colore acrilico Dèco Brillante Gloss: giallo, marrone scuro, verde, arancione
Cartoncini colori assortiti
Gessetto rosso – per le guance
Pennarello punta fine nero

Buon lavoro
maestra Valentina

giovedì 24 febbraio 2011

AEROPLANINO FERMACARTE


Care colleghe, cosa vi viene in mente se dico “festa del papà”?
A me viene subito in mente la parola “lavoretto” ma, il più delle volte, non mi viene in mente altro! Così passo parecchi giorni a pensare a cosa possono fare i miei bambini per il loro papà!
Quest’anno, sono sincera, ho faticato un po’ per trovare l’idea giusta…poi, come per magia, è arrivata! Fermacarte fatto ad aeroplanino.
Quando l’ho mostrato ai bambini il loro viso si è illuminato di gioia, così ho pensato che, oltre a farne uno per papà, potranno costruirne uno tutto per loro, con tanto di filo per farlo volare! 

Occorrente:

1 molletta di legno formato grande
1 abbassalingua di legno grande – per le ali principali (1)
1 abbassalingua di legno grande - da tagliare – per il timone di coda (2)
1 paletta per gelato - per le ali piccole posteriori (3)
1 paletta per cocktail - da tagliare e forare - per elica (4)
1 puntina da disegno – per fissare elica
2 cartoncini di colori differenti
pittura acrilica Dèco Brillante Gloss
Vinavil

Per i papà

Per i bambini
Bimbi al lavoro!

Buon lavoro
maestra Valentina

martedì 22 febbraio 2011

IL SECCHIELLO PAGLIACCIO


Cosa occorre:

scatole di cartone basse e tonde – per la base del secchiello (sono perfette quelle dei famosi formaggini a triangolo)
cartoncino bianco – per il secchiello
cartoncino rosso - per il naso e la bocca
cartoncini di vari colori – per il papillon
pittura rosa carne – per colorare il secchiello
carta velina gialla – per i capelli
ferma campioni – per fissare il manico
gessetto rosso – per le guance
pennarello “Uniposca” nero – per gli occhi
pennarello “Uniposca” bianco – per rifinire naso e bocca
pistola per colla calda
vinavil


Tre diversi modelli
La mia classe di carnevale
Buon lavoro
maestra Valentina

domenica 20 febbraio 2011

INAUGURAZIONE DEL BLOG


Care lettrici, eccomi qua!
Vi prometto che non mi sposterò più, ma questo cambiamento è stato necessario per mettere ordine a tutte le mie creazioni che erano forse poco visibili nel primo blog “lacuisinedeliz”.
Per fortuna mio cognato è riuscito a portare sul nuovo blog tutti i miei lavori che avevo postato i mesi passati.
Nella foto c’e’ uno scorcio della mia classe, ma tra qualche giorno vi mostrerò come è stata allestita per il carnevale e vi spiegherò come ho realizzato, con i bambini, dei simpatici secchielli che serviranno per raccogliere le caramelle della Pentolaccia.

Grazie di cuore e a presto
maestra Valentina 

MANGIATOIA PER UCCELLINI

(pubblicato il 01/02/2011)


 Cosa occorre:

Per il busto ci sono due alternative:
Il simpatico falegname che taglia un pezzo di legno compensato ricavando la sagoma di un pupazzo di neve oppure
per chi ha il seghetto alternativo, un pezzo di legno  compensato e un po’ di olio di gomito J
Sparapunti - per fissare le graffe a cui attaccare la mela
Pennello – per colorare il busto
Colore acrilico bianco “Decò Brillante Gloss” - per colorare il busto
Vernice protettiva opaca “Stamperia” – per lucidare il busto e proteggerlo per l’esposizione all’aperto
Pennarelli “Uniposca” colori nero e arancione - per gli occhi e il naso
Calzettone a righe - per la sciarpa
2 rametti ramificati - per le braccia
Pistola per colla calda – per fissare le braccia
Succhiello - per praticare foro dove verrà fatta passare la corda
Corda grezza - per appenderlo

Non c’e’ alcuna descrizione del lavoro perché le foto credo che  parlino da sole, ma se qualcuno avesse bisogno di chiarimenti scrivetemi un commento e sarò molto felice di aiutarvi.

Ecco il pupazzo visto di fronte e di profilo
A presto
maestra Valentina

LA BEFANA E’ ARRIVATA !

(pubblicato il 08/01/2011)

Ecco la mia piccola Befana, l’ho creata per accompagnare il sacco che ho portato a Liz !  

A presto
maestra Valentina

INVENTARIO DELLE IDEE

(pubblicato il 10/01/2011)

Ok, è deciso, mi prendo una pausa di qualche giorno per riordinare le  idee, per sbirciare il calendario e pianificare i prossimi post, per mettere ordine nei cassetti e per decidere cosa e quando postare.
Sarà un brevissimo intervallo per “inventario delle idee” …

Tornerò prestissimo J
Buona serata
maestra Valentina

I DOLCETTI DELLA BEFANA

(pubblicato il 3/01/2011)


Il 6 gennaio si avvicina e la Befana quest’anno ha deciso di griffare  i sacchetti J  che porterà in dono ai bimbi buoni…
Ecco i vari modelli, semplici, colorati, divertenti, adatti per racchiudere bon bon  e piccoli pensieri.

Occorrente:
Sacchetti avana
Fustellatrici con vari soggetti
Cartoncini lisci di vari colori
Cartoncini ondulati di vari colori
Colla vinavil
Lana per la chiusura dei sacchetti
Forbici o cutter
Forbici per sarte a zig zag

Sono veloci da preparare, innanzitutto tagliate tutte le varie sagome che vi serviranno per creare i diversi soggetti (se non avete le fustellatrici no problem,  potrete utilizzare le forbici o il cutter) e poi incollatele ai sacchetti.

Buon lavoro
maestra Valentina

TANTI AUGURI DI BUON NATALE


(pubblicato il 24/12/2010)
dalla maestra Valentina


LE CORONE DI PIGNE

(pubblicato il 23/12/2010)

Alcuni post fa vi avevo parlato di una corona composta da tante pigne, legate tra loro.
Farla è molto semplice, troverete comunque alcune foto che spiegano le fasi più critiche.
Di certo avrete già allestito i vostri addobbi natalizi e pensato al decoro della tavola… chissà, magari è un ‘idea che potrebbe piacervi e tornarvi comunque utile per il prossimo Natale.

Materiale che vi occorrerà:
E’ un tipo di pigna che si presta benissimo per qualunque lavoro, per fare questa corona è perfetta.
Il quantitativo e la dimensione delle pigne dipendono dalla grandezza della corona che vorrete realizzare.
Se vi capitasse di fare qualche giretto per i boschi non perdete l’occasione di raccoglierle perché una piccola scorta può sempre tornare utile J

Filo di ferro zincato misura 0,90
Fettuccia rossa
Colla a caldo
Vinavil
Sale fino
Candele rosse

Tagliate un pezzo di filo di ferro: io vi consiglio di tenervi su una lunghezza generosa piuttosto che decidere di risparmiare e poi ritrovarsi con una mini corona.
Piegate il filo a metà e, nel punto della piegatura, fate un occhiello. Questo filo, pur essendo di un certo spessore è morbido e si lavora con estrema facilità.
Posizionate la pigna tra i due fili e, incastrando bene i fili sui “petali” bassi della pigna (così da nasconderli), portarli uno dalla parte opposta dell’altro: sapete tutti come si fanno le trecce ? Bene ! il procedimento è lo stesso solo che, anziché avere 3 fili, ne avete solo due e, al posto del terzo filo centrale, avete la pigna. Comunque ecco la foto
Andate avanti fino a quando non deciderete che la corona è proprio della misura che volevate.
Per chiudere la corona utilizzate solo uno dei due fili e avvolgetelo, almeno due volte, attorno all’ultima pigna. Con un tronchesino tagliate il filo in eccesso.
E la parte più impegnativa è fatta !!! Ora potete passare alle rifiniture …

Corona di Benvenuto!
con un pezzo di fettuccia rossa fate un bel fiocco, tagliatene un altro pezzo, della lunghezza che desiderate, e fissate entrambi alla corona utilizzando la colla calda.

Per le piccole corone vi propongo due alternative:

Coroncina porta candela
un semplice fiocchetto rosso, fissato con la colla calda e una candela

Coroncina brinata porta candela
prima di fissare il piccolo fiocco, spennellare le pigne con un po’ di vinavil, far cadere una pioggia di sale fino ed infine capovolgerla per levare la brina in eccesso.
Queste due coroncine, pur nella loro semplicità, le trovo perfette per allestire anche una tavola di Natale comunque chic, anzi country chic!

Buon lavoro e a presto
maestra Valentina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...